Come scegliere la giusta microSD – Guida Semplice

0
19

Tantissime le memorie esterne in commercio. Ma come fare a scegliere la più adatta? Se hai notato sulle microSD vengono scritte alcune sigle. Ma come leggerle? Come capirne l’utilizzo? Facciamo una rapida carrellata delle caratteristiche. Un post adatto ai “meno addetti ai lavori” ma anche per chi vuole un riassunto semplice in caso si trovi di fronte alla scelta.

Il prezzo di questi accessori è diventato molto accessibile, infatti la maggior parte dei dispositivi utilizza questo formato. Andiamo dalla classica espansione di memoria per smartphone, alla action cam che registra video 4K, fino ad utilizzi più professionali. Il prezzo aumenta all’aumentare dei GB che della tecnologia utilizzata (ma non in maniera direttamente proporzionale). Sai che da qualche tempo sono in commercio anche memorie adatte per l’esecuzione delle app? Ma andiamo per gradi.

 

Ecco come scegliere la memoria micro sd più adatta alle tue esigenze

Riguardo il taglio da acquistare, diciamo che dipende dalla situazione e dal budget. Siccome il prezzo non è direttamente proporzionale, il mio consiglio è quello di acquistare una microSD il più grande possibile, se la differenza è di pochi euro. Te lo dico perchè personalmente mi capita spesso di spostare le SD da un dispositivo all’altro o comunque di non cancellare i dati per molto tempo. Non ti sto dicendo di acquistarne una da 128GB, ma se da fra il taglio da 16 e quello da 32 GB la differenza è di qualche euro….bè pensaci.

Ovviamente il taglio è anche correlato all’utilizzo principale. Un’espansione per smartphone (viste le capacità interne dei dispositivi), potrebbe essere anche solo da 16GB per un eventuale backup, ma se dovrai memorizzarci video in 4K o foto in alta risoluzione meglio optare per un taglio di almeno 32 o 64GB.

Ma ora passiamo alla parte più difficile. Come scegliere la giusta microSD

Anche in questo caso….dipende da cosa devi fare. Le sigle che trovi sulle microSD indicano la classe della memoria, cioè la velocità minima in scrittura. Significa che se per esempio hai bisogno di registrare video in 4K, il risultato ottimale lo avrai con una microSD di classe maggiore, avendo il video bisogno di una velocità di scrittura elevata.

La classe può essere definita in diverse scale, in base anche all’interfaccia: Speed Class, UHS Speed Class, Video Speed Class. Diciamo che più aumenta il numerino, più la microSD è veloce. 

Quindi quale memoria microSD scegliere per registrare video in 4K? Il mio consiglio è quello di puntare almeno ad una classe U3 con un taglio minimo di 32GB, ma che va ad aumentare rispetto anche alle vostre esigenze.

Posso far partire un’app da smartphone che risiede su memoria esterna? Si…ma sicuramente sarà più lenta! Come fare?

 

Da qualche tempo sono disponibili delle microSD con il simbolo A1. Queste sono le memorie adatte alle app in esecuzione, e che rendono l’avvio delle app su memoria esterna anche veloce.