Redirect 301, cosa sono e come si creano

0
219

Se lavori con i siti web avrai sentito parlare di redirect. Possono essercene di diverse tipologie. Andiamo a conoscere il più “famoso”, chiamato redirect 301.

Che cos’è un redirect?

Un redirect è il re-indirizzare un vecchio url verso un url differente. Si in se vuol dire tutto e vuol dire niente 🙂 Ma ecco subito un esempio semplice.

Se prima il tuo sito era miosito.it/blog/ e vuoi spostare tutto nella directory principale eliminando la cartella “blog”, devi fare un redirect.

La terminologia

Se senti parlare di sottodirectory, root e altre cose strane, non ti preoccupare. In realtà sono cose che vedi tutti i giorni. Ecco la loro spiegazione, in modo semplice e veloce.

  • Dominio: è il nome del tuo sito web.
  • Sotto-dominio: è un dominio di secondo livello. Sono del tipo blog.tuosito.it. Spesso si usa per differenziare parti di un progetto come un blog o un forum. Risultano essere siti web separati ma in comune per il dominio principale.
  • Sotto-directory: quando il tuo sito web è creato in una cartella. Per esempio potresti pensare di inserire uno shop online in nomesito.it/shop. In questo caso “shop” è una sotto-directory.
  • Root: è la cartella principale del tuo sito web, in pratica quella che corrisponde a nomesito.it
  • .htaccess: è un file che si trova nella directory di installazione del sito web. Definisce regole importanti come i redirect.

E se non fai il redirect?

Si è vero. Puoi spostare tutto senza redirect, ma se il tuo sito è indicizzato nel motore di ricerca, rischi che i tuoi utenti si trovino davanti la pagina 404 per parecchio tempo.

Vantaggi del redirect

  • Evitare le pagine 404
  • Trasferire il valore della vecchia pagina verso quella nuova
  • Far capire a Google che l’url è cambiato
  • I vecchi link sparsi in rete rimangono validi
  • Evita di buttare lavoro lato SEO

Come si crea un redirect

Possono esserci diversi metodi, da usare anche in base alle esigenze:

  1. Tramite html: non lo consiglio
  2. Tramite modulo o plugin: se per esempio devi solo re-indirizzare un articolo scritto sul tuo blog. Su WordPress ti consiglio Redirection mentre su Prestashop questo plugin.
  3. Tramite .htaccess: consigliato soprattutto per re-indirizzamenti di massa. Cosa significa?
    • re-indirizzare il sito con www a quello senza www (tra poco te ne parlo) e viceversa
    • re-indirizzare da vecchio dominio a nuovo dominio
    • re- indirizzare da vecchio sotto-dominio a nuovo
    • re-indirizzare da vecchia sottodirectory verso nuova
    • re-indirizzare da sottodirectory verso root principale

Ma andiamo a più a fondo per il punto 3.

Redirect da sottodirectory verso root principale

Esempio. Hai creato il tuo blog dentro la sottodirectory nomesito.it/blog ma vuoi spostarlo nella root principale per tua scelta.

Aggiungi al file .htaccess la riga

RewriteRule ^blog/(.*)$ /$1 [R=301,NC,L] 
#dove "blog" puoi cambiarla in base alla tua cartella.

Redirect da vecchia sottodirectory verso nuova

Esempio. Hai installato il tuo ecommerce dentro alla cartella “shopping” ma vuoi creare una cartella “shop” per comodità

Aggiungi al file .htaccess la riga

RewriteRule ^shopping/(.*)$ /shop/$1 [R=301,NC,L]
#dove "shopping" è la tua vecchia cartella, mentre "shop" è la nuova

Redirect da vecchio sottodominio verso nuovo

Esempio. Hai creato il tuo blog di prova in test.nomesito.it e vuoi spostarlo in blog.nomesito.it

Aggiungi al file .htaccess le righe

RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^test.nomesito.it$ 
RewriteRule ^(.*)$ http://blog.nomesito.it/$1 [R=301,L] 
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^www.test.nomesito.it$ 
RewriteRule ^(.*)$ http://blog.nomesito.it/$1 [R=301,L] 
#dove test e nomesito possono essere variati in base alle tue esigenze

Redirect da vecchio dominio verso nuovo

Esempio. Hai cambiato nome al tuo sito

Aggiungi al file .htaccess le righe

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^www\.vecchio\.it$
RewriteRule (.*) http://www.nuovo.it/$1 [R=301,L]
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^vecchio\.it$
RewriteRule (.*) http://www.nuovo.com/$1 [R=301,L]
#dove "vecchio" e "nuovo" possono essere cambiati in base ai tuoi nomi 

Redirect da dominio con www a senza www e viceversa

Si. Per Google un sito senza www e con www sono due cose diverse. Se non imposti un re-direct in certe condizioni l’utente che digita il sito senza www (o viceversa) potrebbe non riuscire a navigare.

Per re-indirizzare da dominio con www a senza puoi aggiungere all’.htaccess le righe

RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^www\.(.*)$ [NC]
RewriteRule ^(.*)$ http://%1/$1 [R=301,L] 

Per creare la situazione opposta (da senza www a con) invece:

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^www\.
RewriteRule ^(.*)$ http://www.%{HTTP_HOST}/$1 [R=301,L] 

Altri accorgimenti

  • Se hai creato i tuoi redirect 301 ma non riesci a visualizzare il sito dovresti controllare, in base al tuo CMS, se anche nel database bisogna andare a cambiare dominio, sottodirectory etc.
  • Ricordati che tutte queste sono operazioni delicate e che in un primo periodo potresti avere cali di traffico organico
  • Ricorda di impostare una nuova sitemap in Google Search Console e controllare se Google Analytics funziona ancora

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui